News

  • STABILIMENTO DI PRODUZIONE IN ETICHETTA: PIENO VIGORE AL DECRETO 145/17

    Da aprile 2018 è in vigore l’obbligo – su ogni etichetta o confezione dei prodotti alimentari preimballati – di “indicazione della sede dello stabilimento di produzione o, se diverso, di confezionamento” (Art. 3 D.Lgs. 145/2017).

  • BONUS INVESTIMENTI SUD 2018

     

    Con un aumento delle aliquote del credito d'imposta, è stata prorogata la misura già prevista nella Legge Finanziaria 2016, estendendo il beneficio agli acquisti in beni strumentali nuovi (ovvero beni durevoli) effettuati fino al 31 dicembre 2019.

  • SALSE E CONSERVE: NOVITA’ NORMATIVE PRO MADE IN ITALY

     

    Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Interministeriale MISE- MIPAAF che traccia un ulteriore segmento della grande riforma dell’etichettatura alimentare ed estende l’obbligo di indicazione di origine della materia prima a salse, sughi, concentrati, conserve e, in generale, derivati del pomodoro (cioè composti da una percentuale pari almeno al 50% di pomodoro).

  • FRUIT LOGISTICA 2018: INCONTRARSI A BERLINO

     

    Un’edizione ricca di conferme e di eventi quella di FRUIT LOGISTICA 2018, marketplace strategico nel cuore dell’Europa che ci ha visti impegnati in meeting e briefing commerciali al fianco dei nostri Partner USA – Bedford Ind. – e dei numerosi Clienti e Stakeholders che hanno rappresentato i colori dell’Italia nella più importante manifestazione mondiale di settore.

  • PASTA E RISO: DA FEBBRAIO IN VIGORE NUOVA NORMATIVA.

    Ricordiamo a tutti che dal 16 febbraio per il riso e dal 17 febbraio per la pasta è effettivo ai termini di legge l’obbligo dell’indicazione di origine in etichetta. Scadono infatti i 180 giorni accordati ai Produttori italiani per l’adeguamento ai Decreti Interministeriali MISE-MIPAAF, firmati dai Ministri Calenda e Martina in esecuzione del Reg. UE 1169/11.

  • VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: INVESTI CON NOI

    Dal 31 gennaio fino al 9 febbraio 2018 sarà possibile presentare la domanda per il Voucher Digitalizzazione, contributo a fondo perduto fino a 10.000 € sul 50% delle spese ammissibili per gli investimenti in digitalizzazione ed ammodernamento tecnologico delle Microimprese e PMI Italiane, regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese.